LA SCELTA DEL NOME DEL BAMBINO

Cari amici,
una delle prime scelte che siamo chiamati a fare per conto di nostro figlio è il suo Nome.
Sappiate che un giorno, potrà essere motivo di discussione nel caso in cui non dovesse piacergli.
LA SCELTA DEL NOME di Bambinimamme.blogspot.itVi prego, quando scegliete il nome non siate troppo fantasiosi, ricordatevi che è una delle prime parole che inizierà a pronunciare e a scrivere, non rendetegli la vita complicata.
Tutti gli amichetti all'asilo finiranno prima perché per esempio è semplice scrivere Anna (che ci vuole A  ed N) ma scrivere Elisabeth o Elena Maria Augusta, ci pensate?
Poniamoci un attimino nei panni di quei poveri piccoli che come al solito penseranno di essere
stati "sfortunati".
Comunque, che sia un nome italiano o no, ricordatevi che il nome identifica la persona, che un giorno crescerà, quindi quando scegliete non fatelo con troppa leggerezza.
In passato per i nostri genitori non c'era scelta, al primogenito toccava il nome del nonno o della nonna paterna e a seguire quella materna e poi gli importanti nomi degli zii (si fa per dire).
Anche mia madre ha dovuto attenersi alle rigide regole di paese, costituite da una società arcaica, dove era motivo di "scomunica" la scelta di un nome al di fuori delle regole sopra descritte.
Ti diseredavano...
Io ho personalmente affrontato tempo fa, questo argomento con mia madre, l'ho spesso rimproverata perché non ha corso il rischio, anche perché io l'eredità, non l'ho vista comunque...

In questa fase la partecipazione dei mariti serve solo per avvallare le nostre eventuali incertezze o io le chiamerei "repentini cambiamenti".
Il giorno prima siamo sicure, si, Nicole le daremo il nome Nicole e anche se nostro marito cerca di convincerci in tutti i modi che magari nel sud Italia la pronuncia di tale nome sarebbe tutt'altro che piacevolmente francese, insistiamo, perché siamo donne sicure delle nostre scelte.
Il giorno dopo, nella sala d'aspetto del nostro costosissimo ginecologo (scelto perché è quello rinomato da 250 euro a visita), assistiamo involontariamente alla telefonata della segretaria dello studio, che sta rimproverando la figlia adolescente "Nicccolle" con tre "C" e due "L" e li capiamo che qualche volta gli uomini hanno ragione (anche se non lo ammetteremo mai).
E i nomi importanti come Ascanio, Ettore o Achille che ne pensate?
LA SCELTA DEL NOME di Bambinimamme.blogspot.itE se il tuo Achille un giorno all'età di 20 anni sarà minuto e alto 1,60 m. forse penserai di aver commesso un errore?
A parte gli scherzi, vi rendete conto della responsabilità che abbiamo?
Cerchiamo di riflettere un attimino quando scegliamo un nome perché se pronunciano Chanel io penso ad una borsa o ad una profumo non ad una bambina!
E dire che noi mamme moderne dovevamo essere più libere, libere dalle convenzioni, dalle inutili e stupide regole gerarchiche, ad onor del vero penso che siamo schiave di una società che ci inculca una determinata idea.

Ricordate che la legge impone delle regole sulla scelta dei nomi e poi c'è il buon senso:

  1. Niente nomi ridicoli o vergognosi tipo giorni delle settimana e cose del genere.
  2. Si ai nomi stranieri ma con lettere dell'alfabeto italiano con l'aggiunta delle lettere: J, K, X, Y, W.
  3. E' vietato usare il nome del padre o di fratelli e sorelle viventi.
  4. Il bambino può avere massimo tre nomi.
  5. Scegliete un nome che stia bene con il cognome.
  6. Scegliete un nome semplice da pronunciare per il bambino.
  7. Non accettate ingerenze da parte di parenti e amici.
  8. Prima di scegliere un nome controllatene il significato.
  9. No ai nome dei vip del momento, le mode passano, ricordate che vostro figlio/a lo porterà per tutta la vita.
Il mio intento non è di mettervi ansia, ma di indurvi a valutare bene la scelta del nome perché ritengo che sia una scelta molto importante.
Qui troverete uno dei più completi servizi interattivi sui Nomi, da non perdere 


Buona scelta a tutti...